ARTISTA - ARTIST
Raphael De Vittori Reizel è nata a Milano, dove ha frequentato il Liceo Artistico e l’Accademia di Brera, laureandosi in scultura. Ha vissuto all'estero per lungo tempo e ha viaggiato molto .
Ha il suo laboratorio a Comabbio, sul lago di Monate. Lavora anche a Murano, dove realizza grandi sculture in vetro.
Nel 2002 ha avuto dalla Provincia di Varese l’incarico per l’esecuzione di tre sculture per il Premio Provincia di Varese - Badia di S.Gemolo.
Una selezione di sue sculture è collocata in permanenza nel Parco Giò Pomodoro sul Lago Maggiore.
Suoi lavori sono presso collezioni private in Europa e America.
Sue opere sulla Shoah sono nell’Archivio del Museo Yad Vashem di Gerusalemme.
La sua scultura in terracotta "Lampada di Hanukkah" è nel Museo dei Lumi della Sinagoga di Casale Monferrato (AL).
La scultura in bronzo "Disattenzione" è nella collezione permanente del Museo d'Arte Moderna Castello di Masnago di Varese.
Una selezione di opere della De Vittori sulla donne nella Bibbia è stata inserita nella monografia
“Bibbie, il Grande Codice dell’Occidente”
(ediz. Mondadori) a cura di Giulia Bologna.

Dice di lei Rossana Bossaglia:
“La padronanza del mestiere le ha a poco a poco suggerito una libertà creativa di alta seduzione: non più misteriose e dure metafore, ma un esplicito racconto ispirato a testi leggendari che certo hanno in sé significati allegorici, ma li esprimono attraverso personaggi riconoscibili come tali e modi narrativi. Così è stato per la serie di sculture ispirate al Minotauro; così ora, quando l’artista ha assunto come tema portante quello della figura femminile nella Bibbia.”

Arturo Schwarz ha scritto:
“L’arte della De Vittori, come ogni grande arte, è espressione anche di un’inestinguibile sete di giustizia e di libertà. Come ogni grande arte si fa portatrice anche di una carica di protesta che assume la dimensione sacra della sovversione.”


Raphael Reizel has completed her studies as a Sculptress at the famous Brera Academy of Milan, the city where she was born. She has her atelier on the Monate Lake in Northern Italy.
She makes her glass sculptures in traditional kilns at Murano, Venice. Her bronze works are cast in foundries near Milan.
In 2014 her bronze sculpture “Inattention” has been acquired by the prestigious “Castello di Masnago Museo d’Arte Moderna”, in Varese.
Her sculpture in terracotta “Hannukah Light” is in the Museum of the Lights of the famous Antique Synagogue of Casale Monferrato.
A group of her sculptures is permanently installed in the Parco Giò Pomodoro overlooking the Lago Maggiore.
From 2004 her works on the Shoah are in the Archive Yad Vashem in Jerusalem.
In 2002 she was assigned the making of three sculptures for the Varese Award, Badia di San Gemolo.

Rossana Bossaglia has written: Her mastery of the profession has prompted Raphael De Vittori Reizel to move toward a highly enticing creative liberty: no more mysterious and hard metaphors, but an explicit tale, inspired by legendary texts that certainly carry in themselves allegoric meanings, but that express those through personalities one can recognize as such and through narrative means. So it is with the series of sculptures inspired by the classic Myth of the Minotaur, and again when the artist has chosen as her subject the female personality in the Bible.

Arturo Schwarz writes: The art of Raphael De Vittori Reizel, like all great art, is also the expression of an unquenchable thirst of justice and freedom. Like all great art it bears a protest charge which assumes the sacred dimension of revolt.